dell'Hermitage, Livio ha dichiarato di aver trascorso l'intera giornata in questo grande museo, senza separarsi dalle matite e dal suo carnet di viaggio.
Dal quaderno di San Pietroburgo
(schizzi da opere di Alessandro Magnasco)

Venezia, chiama la sua patria artistica, che coincide quasi con quella geografica. È stato fortunato a nascere vicino alla città di Venezia, nel comune di Pieve di Soligo, che si trova sulle colline vicino a Treviso. A Venezia, si è diplomato presso l'Istituto Statale d'Arte, ha lavorato come disegnatore in un ufficio di architettura, mentre il desiderio di imparare un metodo di espressione e l'individuazione di una sua ricerca e pensiero lo hanno portato a frequentare corsi di incisione presso l'Accademia Raffaello di Urbino. Ma anche prima di iniziare i corsi, senza l'ausilio di un insegnante, come uno studente diligente, ha copiato e studiato il lavoro di figure di spicco, in particolare Rembrandt. Le incisioni di Tiepolo provocarono una forte impressione su di lui, e da queste acquisì la capacità di trasmettere la "sensazione atmosferica e l'uso della luce".
Quando ho detto che "Mecenate presenta le arti ad Augusto"  di  Tiepolo  è  un  simbolo  del  Patron's  Day*

* Tradizionale celebrazione annuale dei benefattori e delle imprese attive nel sociale, ndr.